Category: Uncategorized

Read More
Solar,Panels,On,The,Roof,Of,The,Modern,House.,3d

Fotovoltaico e Superbonus 110%

Quando conviene veramente?

Negli ultimi mesi, grazie al Decreto Rilancio con il quale lo Stato ha messo a disposizione dei cittadini ingenti risorse per specifici lavori di ristrutturazione, non è affatto difficile sentir parlare di Superbonus 110%, particolare agevolazione fiscale utile per coloro che hanno la necessità di ristrutturare il proprio immobile residenziale.

In particolare, il Superbonus si applica anche alle spese sostenute per l’installazione di Impianti Fotovoltaici connessi in rete e sistemi di accumulo.

In realtà, per la corretta riuscita dell’abbinata Fotovoltaico-Superbonus c’è una condizione molto importante da rispettare in quanto l’installazione degli impianti deve essere eseguita congiuntamente ad uno dei cosiddetti interventi “trainanti” del Superbonus, ovvero l’isolamento termico delle superfici opache (cappotto termico), la sostituzione degli impianti di climatizzazione nonché gli interventi antisismici. Lo stesso ottenimento del Superbonus del 110% è subordinato al conseguimento di un APE che attesti il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio in questione per cui risulta ancora più evidente che l’installazione di un impianto fotovoltaico deve essere inserita in un intervento di riqualificazione a 360°

Può davvero il Superbonus essere utile all’installazione di un Impianto Fotovoltaico?

Quanti cittadini hanno avuto l’occasione di sfruttare il Superbonus per realizzare una soluzione capace di abbattere i costi energetici e aumentare il comfort della propria abitazione?

Di Superbonus 110% si è parlato tanto, molti hanno cercato di informarsi tramite imprese e installatori, ma alla fine le installazioni sono state inferiori a quelle previste.

Proviamo a capire cosa sia potuto succedere.

Assodato che per beneficiare del Superbonus, occorre abbinare un impianto fotovoltaico ad una pompa di calore, aggiungere un accumulo per conservare l’energia elettrica prodotta dal fotovoltaico e migliorare di due livelli la classe energetica dell’immobile, occorre comunque prestare molta attenzione ad eventuali irregolarità catastali o edilizie in quanto oltre al rischio di perdere il bonus si incorrerebbe anche in pesanti sanzioni.

La trafila burocratica è abbastanza lunga e complessa e può richiedere anche diversi mesi, inoltre, sfruttando il Superbonus si rinuncia all’ incentivo dello scambio sul posto — che remunera l’energia immessa in rete.

Di fronte alle complessità del superbonus, molti hanno preferito installare un impianto fotovoltaico sfruttando gli incentivi tradizionali: detrazione 50% abbinata allo scambio sul posto.

La maggior parte di coloro che inizialmente si era interessato al fotovoltaico per via della detrazione al 110% ha poi preferito gli incentivi tradizionali.

Quali sono i vantaggi degli incentivi tradizionali?

Ipotizzando l’installazione di un impianto fotovoltaico domestico da 3 Kw con detrazione classica al 50% abbinata allo scambio sul posto, l’investimento può produrre un guadagno netto cumulato in 25 anni tra i 18mila e i 25mila euro in base alla fascia climatica di appartenenza e all’irraggiamento solare.

Rispetto al Superbonus 110% in cui si opta, di solito, per l’installazione di un impianto fotovoltaico da 6 kw con sistema di accumulo e pompa di calore per un costo totale pari a circa 30mila euro, l’investimento, tramite incentivi tradizionali, è nettamente inferiore in quanto, grazie allo scambio sul posto, non è più necessario acquistare accumulo e pompa di calore e soprattutto l’impianto può essere di taglia inferiore, ad esempio un 3kW.

Inoltre, come nel caso del superbonus, anche per gli incentivi tradizionali è possibile cedere il credito fiscale alle banche o ai fornitori, con un immediato vantaggio di liquidità.

L’installazione avviene con un intervento semplice, realizzabile in tempi brevi e soprattutto progettato sulle reali esigenze del cliente.

E tu quale soluzione preferisci?

Il fotovoltaico è un investimento davvero interessante e se non si è nella condizione di poterlo installare tramite Superbonus 110% non significa rinunciarci definitivamente ma semplicemente valutare ulteriori possibilità di investimento ugualmente convenienti.

Energy Time è in grado di proporre la migliore soluzione studiando i reali bisogni e le effettive esigenze dei propri clienti analizzando le varie possibilità di risparmio e gli incentivi attualmente disponibili. Chiedici come!

Read More

L’importanza dell’O&M per gli Impianti Fotovoltaici

Quanto è importante una corretta manutenzione per un Impianto Fotovoltaico?

Un impianto fotovoltaico è in grado di offrire diversi vantaggi, dal risparmio energetico ed economico alla tutela dell’ambiente.
Tuttavia, affinché tali vantaggi perdurino nel tempo è necessario procedere periodicamente ad interventi di O&M (Operation & Maintenance), dunque di gestione e manutenzione dell’impianto.
Questi interventi sono necessari per consentire all’impianto di massimizzare la propria performance con relativa producibilità e beneficiare così di un ritorno sull’investimento in tempi più brevi e dei vantaggi economico-energetici sull’intera durata dell’impianto stesso (25-30 anni).

Un impianto fotovoltaico richiede una manutenzione “programmata”, a intervalli di tempo semestrali o annuali, riguardante principalmente la pulizia dei pannelli, il controllo delle componenti elettriche e il monitoraggio del funzionamento dell’inverter; e una manutenzione “straordinaria”, richiesta in caso di riparazioni, riabilitazioni e sostituzioni eccezionali.
Alcuni interventi possono essere effettuati dal proprietario stesso (come la pulizia o il controllo visivo delle componenti), tuttavia il consiglio ideale è di rivolgersi all’azienda installatrice o a ditte specializzate in operazioni di O&M al fine di assicurare una corretta manutenzione e il massimo grado di efficienza dell’impianto.

Una corretta pulizia dell’impianto fotovoltaico è fondamentale per ottimizzare la resa produttiva e quindi economica dello stesso. Viene effettuata solitamente due volte l’anno: una nel periodo pre-estivo (Marzo o Aprile), così da “preparare” l’impianto fotovoltaico alla stagione in cui la producibilità è maggiore; una nel periodo pre-invernale (Settembre o Ottobre) per garantire all’impianto la massima efficienza nei mesi di minore produzione.
In generale, ogni elemento esterno (smog, polveri, polline, escrementi dei volatili, foglie, salsedine, ecc.) riesce ad impattare la producibilità e la performance dell’impianto e, dunque, è bene procedere ad una periodica rimozione di tali particelle in quanto, nel caso rimanessero a contatto per diverso tempo con il pannello potrebbero danneggiare il modulo stesso causando fenomeni di Hot Spot.

Il controllo delle componenti dell’impianto presuppone una verifica periodica dell’inverter e del suo regolare funzionamento, del cablaggio, delle componenti elettriche, dell’integrità dei moduli e della struttura di fissaggio dei pannelli. Questi ultimi controlli riguardano verifiche sia visive sia strumentali, motivo per il quale si consiglia sempre l’intervento di un tecnico esperto.

Esempi di Interventi: controllo di ipotetici scollamenti della cornice in alluminio di ogni singolo modulo; controllo serraggio connettori; controllo termografico dell’integrità delle celle solari; controllo fissaggio cavi; verifica interna degli apparecchi per controllare eventuali infiltrazioni di acqua; verifica del corretto serraggio con chiave dinamometrica dei bulloni; verifica dei serraggi degli interruttori; ecc.

 

Gli interventi di natura straordinaria, invece, interessano modifiche relative alle componenti principali dell’impianto (inverter, moduli, etc.) in casi di riparazioni o sostituzioni, aumenti di potenza dell’impianto, aggiunta di batterie di accumulo o nuove installazioni di componenti in caso di furto.
Un tipico esempio di operazione straordinaria è il c.d. Revamping. Il Revamping (dall’inglese to revamp, ovvero “rinnovare”) riguarda operazioni che hanno come scopo il miglioramento delle performance di un impianto esistente e funzionante; avviene quando l’impianto comincia a manifestare segnali concreti di cali della produzione causa di deterioramenti fisici delle componenti tecnologiche.

Case Study: Impianto Fotovoltaico 1 MW, Sud Italia
Di seguito l’intervento di Revamping di un Impianto Fotovoltaico di proprietà della Energy Time  SpA sito in Puglia.

L’impianto fotovoltaico da 1 MW, installato e connesso in rete nel 2011, è stato da poco oggetto del suo primo Revamping.

Dopo un’attenta verifica dell’intero impianto, eseguita tramite HT300 Solar, per determinare le cause del calo delle prestazioni con relativo controllo dei 18 inverter installati, è emerso che il campo solare fosse nettamente meno performante rispetto alla produzione attesa, nonostante gli inverter garantissero ancora un rendimento del 98%.

Nello specifico, relativamente a tale problematica, è stata fatta una verifica dettagliata su un campione di 240 moduli fotovoltaici, controllando che le loro caratteristiche fossero le medesime rispetto ai dati di targa. Gli stessi moduli sono stati, inoltre, soggetti ad ispezione termografica.
Da questa prima analisi è emerso che 21 moduli fossero danneggiati e dopo un’attenta verifica sugli stessi sono apparse evidenti bruciature sulle piste principali, in prossimità delle scatole di giunzione.

Utilizzando lo stesso metodo dei test precedenti, è stata effettuata anche una verifica dettagliata dell’intero campo solare analizzando i 4320 moduli presenti sull’impianto e dai quali è emersa una difettosità per ben 100 moduli.

Al fine di sostituire tutti i moduli difettosi, sono stati smontati tutti i pannelli collegati ad un unico inverter da 55 kW (nello specifico 240 pezzi da 230W/p) e sostituiti i difettosi con nuovi moduli da 345Wp. La differenza di potenza tra i due moduli, ha fatto sì che i 240 moduli da 230Wp fossero sostituiti da 160 moduli da 345Wp mentre i restanti moduli smontati ma ancora funzionanti sono andati a sostituire la parte restante di moduli bruciati sul campo.

Con tale intervento ci si aspetta un recupero della performace dell’impianto pari al 12% circa con un notevole guadagno anche in termini economici essendo l’impianto incentivato tramite Conto Energia GSE.

 

WhatsApp Image 2021-04-20 at 16.14.42
WhatsApp Image 2021-04-20 at 16.14.42 copia

Read More

Efficienza energetica nelle Strutture Ricettive: la sfida vincente per un Turismo Sostenibile

Quanto è importante per il settore alberghiero investire in soluzioni ad alta efficienza energetica?

Per vincere in un contesto di mercato competitivo che impone l’attenzione alla qualità dei servizi e alla sostenibilità delle strutture, il settore alberghiero sceglie di investire in soluzioni ad alta efficienza energetica, oggi ancora più convenienti grazie alla possibilità di sfruttare il Conto Termico 2.0 e il Credito di Imposta.

La competitività del mercato esige per gli alberghi continua innovazione con un occhio sempre più attento al “turismo sostenibile” quale valore aggiunto da offrire ai clienti. Negli ultimi anni, infatti, sta crescendo l’interesse dei viaggiatori verso mete legate all’ecoturismo: alcuni studi effettuati dimostrano che la maggior parte dei turisti è influenzata dalla presenza di requisiti di sostenibilità nella scelta della struttura ricettiva nella quale soggiornare. In base ai dati del Sustainable Travel Report di Booking.com il 73% dei turisti preferisce un hotel eco-sostenibile ad uno tradizionale.

Per rispondere a queste sfide sempre più strutture si rivolgono a specialisti dell’energia per una diagnosi dei propri consumi energetici al fine di individuare gli interventi più efficaci e sostenibili ed intervenire in quelli che rappresentano i costi più significativi quali il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti e dei centri benessere con piscine e SPA, l’illuminazione, l’acqua calda sanitaria.

Investire in maniera intelligente permette di ottenere una maggiore competitività e un risparmio economico nel tempo.

 

Energy Time Spa, certificata Esco e con sedi in tutta Italia, attraverso la sua controllata KRESCO Srl, ha operato numerosissimi interventi di efficientamento energetico specializzandosi proprio in centri sportivi e strutture ricettive come l’Hotel D’Amato di Peschici.

La struttura alberghiera in esame ha investito in innovazione e tecnologie abbattendo i costi energetici e aumentando la qualità dei servizi.

Nello specifico il multi-intervento ha riguardato:

L’installazione di un impianto Solare Termico di 30 Mq per la produzione di acqua calda sanitaria apportando così un risparmio di oltre 2.500 m3 di gas metano all’anno e una copertura di ACS pari al 90% con un risparmio di oltre 2.000 euro.
L’installazione di un impianto Fotovoltaico dalla potenza di 20 Kw per la produzione di energia elettrica per l’illuminazione, la refrigerazione, gli ascensori, ed altre apparecchiature elettriche garantendo un risparmio di oltre 5.500 euro all’anno e circa 18.000 kg di CO2 evitate.
• L’installazione di nuove pompe di calore per il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti producendo un risparmio del 15% di energia elettrica rispetto al vecchio impianto di climatizzazione.

 

È facile intuire, quindi, come l’installazione di un impianto Solare Termico, l’installazione di nuove Pompe di Calore e di un impianto Fotovoltaico possano apportare un risparmio importante per una struttura alberghiera. Se si considera, inoltre, che il cliente ha potuto usufruire anche degli incentivi previsti dal Conto Termico 2.0 pari al 65%, anticipati dalla stessa ESCO, e del Credito di Imposta per il Sud per l’impianto FV pari al 45%, il margine di risparmio è davvero notevole!

Condizione essenziale è, quindi, quella di affidarsi ad aziende leader nel settore e presenti da sempre nel panorama delle energie rinnovabili in Italia e all’Estero.

Read More
Globe,On,Vegetation,In,Forest.,Ecological,Concept.,3d,Rendering.

Protagonisti della Transizione Energetica: il nostro modello di Sostenibilità Aziendale

Il mondo intero si trova oggi ad affrontare una delle opportunità più grandi: la lotta al cambiamento climatico.

Rappresentando la sfida chiave del nostro tempo, il cambiamento climatico colpisce duramente la nostra realtà e la salvaguardia del Pianeta diventa un must per aziende, persone e stakeholder dell’intero panorama sociale.

Energy Time SpA, in qualità di Società operante nel settore delle energie rinnovabili e consapevole dell’importanza ricoperta in questa doverosa fase di transizione energetica, pone il tema al centro delle proprie attenzioni e si prefissa l’obiettivo di contribuire alla produzione di energia a costo zero utilizzando soluzioni tecnologiche innovative e affidabili (impianti fotovoltaici, impianti solari termici, pompe di calore e sistemi di cogenerazione) per incrementare il valore e il livello di efficienza delle comunità.

Energy Time è orientata alla creazione di un modello economico innovativo che azzera lo sfruttamento delle risorse di energia fossile e rende le energie rinnovabili la fonte energetica principale delle comunità.

L’energia solare è una fonte di energia affidabile, economica, sostenibile e inesauribile, a differenza delle tradizionali fonti da combustibili fossili, i cui interventi di estrazione, trasporto e utilizzo producono un elevato tasso di inquinamento dannoso per l’intero ecosistema.

Energy Time si impegna costantemente a consolidare i propri punti di forza attraverso un processo continuo di ricerca e sviluppo e innovazione, promuovendo l’espansione delle energie da fonti rinnovabili all’interno della società e favorendo lo sviluppo dell’economia nel pieno rispetto dell’ambiente.
Per raggiungere questi obiettivi Energy Time investe nel modello di economia circolare attraverso un uso mirato ed efficiente delle proprie risorse per minimizzare gli impatti sull’ambiente. Un modello di Life Cycle Thinking, che integra gli obiettivi strategici aziendali agli obiettivi di tutela ambientale.

In tal modo si impegna a rispettare la natura, la biodiversità e il patrimonio culturale interessati durante lo sviluppo di tutti i processi aziendali, cercando di trasmettere la stessa politica e il medesimo modus operandi a tutti gli stakeholder con cui l’azienda entra in contatto.

L’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha presentato nell’Agosto 2015 l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, stabilendo 17 OSS (Obiettivi di Sviluppo Sostenibile).

Nonostante lo sforzo più importante sia stato richiesto a Governi e Amministrazioni pubbliche, Energy Time riconosce l’importanza del ruolo ricoperto nel raggiungimento di tali obiettivi e si impegna nell’adottare tutte le procedure necessarie per ottenere il futuro migliore e sostenibile cui il mondo intero aspira.

Energy Time, in quanto impresa che produce ed applica soluzioni tecnologiche per lo sviluppo sostenibile, occupa un ruolo chiave per contribuire con maggior rilievo ai seguenti obiettivi:

3 Salute e Benessere;
7 Energia pulita e accessibile;
11 Città e Comunità sostenibili;
12 Consumo e Produzione responsabili;
13 Agire per il clima;
17 Partnership per gli obiettivi.

Energy Time si impegna a gestire il proprio business nel rispetto e nel raggiungimento degli obiettivi del Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC), partecipando con costanza e perseveranza alla sfida per migliorare il presente e il futuro delle prossime generazioni.

Fortemente consapevole della delicatezza del momento e dell’importanza di agire subito, Energy Time vede nell’Efficienza Energetica e nelle fonti rinnovabili gli elementi per assicurarsi il futuro desiderato.         
Alla luce dei cambiamenti che stanno investendo il Pianeta e la società intera, l’Azienda desidera essere un player di riferimento che supporti e velocizzi la trasformazione energetica anelata, ponendo al centro dei propri interessi la creazione di valore sostenibile, cuore della strategia aziendale.

Energy Time sulla base di questi principi e sostenendo costantemente i valori di qualità, sicurezza e professionalità, si impegna nel promuovere campagne di sensibilizzazione delle comunità locali e straniere impostando un dialogo continuo e costruttivo per rendere il tema della salvaguardia ambientale centrale e punto di riferimento della logica aziendale nelle attività ordinarie e straordinarie, nonché imprescindibile per la crescita futura.

Energy Time opera trasversalmente con trasparenza ed etica nel rispetto del Codice di Condotta internazionale e del proprio Codice Etico, sostenendo principi di onestà ed integrità per creare fiducia nelle relazioni e garantire la propria responsabilità sociale.

Nell’azienda è radicata una profonda anima sociale che spinge a tutelare persone e territorio, implementando soluzioni concrete per la valorizzazione delle comunità.    
Per raggiungere tale scopo, Energy Time mira alla diffusione dei propri principi collaborando con le realtà imprenditoriali presenti lungo la filiera attraverso una serie di partnership che potenziano e velocizzano l’obiettivo di sensibilizzazione e di sviluppo dei territori di ogni natura e dimensione sociale.

Energy Time si impegna a garantire ognuna di queste qualità grazie alla solidità delle proprie politiche aziendali e all’utilizzo quotidiano del proprio know-how per il raggiungimento di questa importante e indispensabile transizione energetica.

L’energia di oggi per il benessere di domani!

Read More

Energy Time: L’Energia di oggi per il Benessere di domani

Energy Time è tra i fornitori leader di sistemi ad energia solare di alta qualità

Con sede principale a Campobasso, opera in tutta Italia, combinando esperienza tecnica e finanziaria al fine di raggiungere la completa soddisfazione dei propri clienti.

Nasce nel 2007 come Arco Energy per rispondere alla crescente domanda, da parte del settore business, di impianti fotovoltaici. La rapida crescita dell’industria fotovoltaica nell’intero panorama internazionale ha fatto sì che Arco Energy ampliasse i propri orizzonti anche in Europa e America attraverso l’acquisizione da parte della multinazionale americana Premier Power Renewable Energy, Inc.

Nel 2013 il management italiano riacquisisce le quote della Premier Power Italy SpA modificando la propria ragione sociale in Energy Time SpA.

La consolidata conoscenza del settore ha permesso ad Energy Time Spa di poter essere un player di riferimento nel mercato del fotovoltaico. L’esperienza e le competenze acquisite nel tempo hanno permesso all’azienda di ampliare la propria offerta con ulteriori soluzioni per l’efficientamento energetico e la mobilità sostenibile.

Energy Time, da sempre orientata ad una gestione attenta e sostenibile delle proprie attività, di recente ha investito risorse nella produzione di dispositivi di protezione individuale a marchio proprio, consolidando la propria Responsabilità Sociale.

Energy Time SpA opera nel settore delle energie rinnovabili, dell’efficienza energetica e dei dispositivi di protezione individuale.

Si occupa prevalentemente della commercializzazione e installazione di impianti fotovoltaici e termici sia per il segmento domestico sia per quello business, distribuendo, inoltre, soluzioni e prodotti per l’efficientamento energetico e la mobilità sostenibile.

La recente pandemia ha portato la ET a produrre dispositivi di protezione individuali a marchio proprio. Nasce, così, la VISINT, visiera in plexiglas con girotesta regolabile classificata come DPI di categoria II e certificata CE EN 166:2001

“ Il futuro è coscienza. Lavoriamo oggi per rendere migliore il domani. ”
– Energy Time


Energy Time lavora insieme con clienti, partner e collaboratori alla creazione di un nuovo mondo. Un nuovo modello di crescita fondato su risparmio economico, responsabilità sociale e rispetto dell’ambiente.